FANDOM


Rota Greca


"Santa Maria La Rota o Terrae Rotarum" è l’origine greca del nome di questa caratteristica cittadina. La sua fondazione è lontana nei tempi e sembra risalire al 1089, anno ricordato in una bolla papale, dove per la prima volta compare il nome di Rota Greca. Il paese era diviso in diversi casali e popolato dai profughi albanesi che trovarono ospitalità dopo il 1478, anno della vittoria dei Turchi su Skanderberg. Come gli altri insediamenti albanesi la struttura urbana è articolata in percorsi circolari, seconda la cosiddetta struttura “gijtonia”. Nel XVI e XVII sec. il feudo di Rota era di proprietà dei Sanseverino, principi di Bisognano, più tardi passò ai duchi Cavalcante, i cui discendenti tennero il feudo fino all'epoca napoleonica. Nel periodo risorgimentale la cittadina diede il suo contributo di eroi con il tenente garibaldino Gaspare De Fiore e molti altri che nella colonna del generale Pace si distinsero per i loro atti di eroismo.



Chiesa di Santa Maria Assunta


Costruita dai profughi greci e albanesi nel 1530, la chiesa di “Sancta Maria de la Rota” è formata da tre navate e contiene numerosi quadri ad olio del XVII secolo. Nella basilica sono conservate la statua settecentesca della patrona, Santa Maria Assunta, un crocifisso ligneo di fine ‘600, la fonte battesimale in pietra del sec. XIX con tegurio soprastante in legno intagliato del 700. I dipinti sono tutti di pittori ignoti e raffigurano: San Giuseppe col Bambino (‘700), San Francesco di Paola (‘700), Madonna del Carmine (‘800), Immacolata e Dio padre (‘800), San Michele Arcangelo (‘800). Numerose sono le statue in legno e cartapesta realizzate tra il XIX e XX secolo.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale